Biografy - GENNY DIMAGGIO

Vai ai contenuti
Biografy

Genoveffa Dimaggio in arte Genny Dimaggio nasce nel 1951 a Pulsano un paese in provincia di Taranto .
Trascorre la sua infanzia come qualsiasi bambina a quei tempi , ma lei ha una particolare dote , é sempre indaffarata con disegni e piccole sculture di argilla che la accompagnano nella fase adolescenziale a maturare l interesse per l arte e la scenografia . Cosi la Dimaggio frequenta il liceo artistico Lisippo nella provincia di Taranto e ne consegue la maturità artistica . Carica e fiduciosa del risultato conseguito al liceo si iscrive al accademia di belle arti nella città di Bari . Dopo il primo anno di accademia in Bari si trasferisce in Torino . Qui dopo anni di studio nel 1975 corona il suo sogno e fonda la Galleria D arte il RADIANTE e con massima passione impartisce insegnamenti a giovani e meno giovani nella sua scuola d arte . Completa gli studi presso l accademia di belle Arti Albertina Torinese e nel 1976 consegue la laurea in scenografia teatrale con ottimi voti. Cosi la città di Torino diventa la sua musa ispiratrice anche perché essendo una delle capitali di belle arti non può che proiettare la Dimaggio in un crescente equilibrio artistico e pittorico contemporaneo. Durante la sua carriera ha sempre ricercato l ispirazione artistica e spirituale in tutta Europa , cosi da conseguire negli anni , grazie alle numerose opere da lei create , premi e riconoscimenti Nazionali ed Internazionali come quello più prestigioso , il trofeo VITTORIA DI SAMOTRACIA , riconoscimento artistico ottenuto nel 1985 in MILANO . La Dimaggio per un decennio insegna con dedizione nei licei statali Torinesi proprio la materia Artistica . Alcune delle sue opere che stiamo vedendo mostrano come nella sua arte con l eleganza della sua grafica ed il mistero della sua tavolozza , l artista verte a far capire che l uomo può sempre recuperare quanto di più bello , di più nobile é insito in se stesso se saprà risalire la scala dei suoi valori morali e sociali, patrimonio inalienabile della sua dimensione umana. In sintesi la Dimaggio afferma – “ l arte è lo specchio della verità , della vita”. Raffigura le immagini cosi come si vengono a delineare sulla tela , quasi fossero una rivelazione psicologica, rappresenta il momento di liberazione della condizione umana di Sofocle , la fuga dal fato e il riscatto della dignità umana, pagando il prezzo del esistenza. Come per tutti i grandi artisti la critica non viene mai a mancare e come risposta la Dimaggio riusciva artisticamente a dare conferma del suo costante crescere. Genny Dimaggio ha vissuto il resto della sua vita in Torino creando numerose opere di unica fattezza e bellezza , si spegne cosi al età di 64 anni una giovane artista che ha dato fino al ultima pennellata il tocco magico alle sue opere d arte con successo e dove solo il suo cuore ha messo la firma !

Torna ai contenuti